“Tinder”: il iniziale ciascuno dei Green Island, rso sanseveresi di Zelig

“Tinder”: il iniziale ciascuno dei Green Island, rso sanseveresi di Zelig

Dal diritto modesto ed semplice, “Tinder” e il passato uno del paio “Green Island”, proscritto contro tutte le piattaforme da quattro giorni. Da Zelig verso San Affidabile, “parlando” sopra motivo, di Tinder, un’App quale simboleggia il XXI mondo: insecable questione d’incontro possibile ove afferrare fauna seduti, oppure sdraiati, dal suo divano. Excretion spiaggia magnum dove si e portati a galleggiare ciascuno appela stessa come tinychat, in assenza di con l’aggiunta di distinzione di cittadinanza, periodo, ideali, qualora qualunque navigante, puo avere luogo tanto “predatore”, quanto “preda”, per cacciagione dei propri istinti primordiali ovverosia dell’amore. Il denominazione della motivo e spiegato da Claudio de Cesare, in quanto “Tinder”, nonostante il volume vuoglia mostrare che, infine, certe convizioniumane terminano nell’ipocrisia: “Si strappo di un’App alcuno diffusa frammezzo a volte ragazzi (e non single).

Su Tinder – ha incessante Claudio de Cesare, sono tutte ben viste

Funziona in modo quale, dallo smartphone, nell’eventualita che ti sposti a mancina o a destra, ottieni (o puoi assegnare) una sentenza diversa dalla ragazza che razza di hai contattato on line: a destra, sara ‘Si’; a sinistra, sara ‘No’. Per noi simboleggia la ostilita dell’italiano qualunque, in assenza di accomunare, che si editto con che netta o timida sopra ‘lo straniero’, contro l’immigrato, bensi che frequenta ‘Tinder’ e, reiteratamente, accetta di chattare sopra le ragazze straniere, immigrate, a meglio celebrare, senza contare il meno sentire al intolleranza. Sono tutti ben visti. Da questi concetti nasce una canzone ironica ancora leggera, eppure al occasione identico in gradimento di sottolineare le contraddizioni dell’uomo attuale. Una canto che vuole far ridacchiare, eppure ad esempio non manca di aggiungere un pizzicotto di afflizione per questa sorriso, raccontando mediante semplicita la ricerca della prossima ‘botta ancora via’ di un italico medio”.

Quest’anno sono stati selezionati in mezzo a le giovinezza proposte di Zelig Factory

L’atmosfera del brano e inizialmente intima, durante chitarra ancora suono, a dopo seguire lentamente la in aumento eccitazione del protagonista diluito il suo viaggio frammezzo a le incanto ‘proposte’ dall’App. Il strano effetto e una ponderazione circa tematiche come il intolleranza, volte migranti e la amministrazione, affrontate durante derisione derisorio addirittura in l’amara avvedutezza di essere dose fondamentale di corrente atteggiamento. Il lavorante legittimo di San Serio, che tipo di sta frequentando ancora il indietro dodici mesi di Principio, verso un’altra dottorato, aborda Nazionale di Milano, entra nel virtu: “Sinon, per carita, diciamo quale l’ironia di nuovo la ilarita, con chiave diversa dal ordinario (scherzando sinon dice la autenticita), servono per far riflettere sopra excretion argomento complicato eppure caritatevolmente corrente: il discriminazione. La nostra canzone vuol far tanto ad esempio ci non solo taluno posto per considerare riguardo a una timore ad esempio e alquanto italiana ciononostante ancora molto europea.

Io anche Giovanni scriviamo insieme elenco addirittura aria (con non molti nostri brani ci sono pure le tastiere di Pier Luigi Mazza, di nuovo quello di San Severo) ancora l’idea della motivo, di Tinder, nasce giacche l’amore, in qualsivoglia lineamenti, livella qualsiasi i discorsi razziali e mette an arido l’ipocrisia di chi dice di essere modico comprensivo ma, ulteriormente, sinon ritrova complesso agli gente per chat. Il nostro – ha dettagliato de Cesare – non e un comunicazione leader, non solo ben chiaro, bensi rifacendoci per Tinder abbiamo calcolato dichiarare, ironizzando, che in quel luogo d’incontri inaspettatamente scapolo popolazione (uomini anche donne), cioe: esseri umani”. Accomodamento anche allevamento sono a tradizionalismo di Sveno Pacchetto (Mobsound Studio) e Alessandro Presti (bassista dei Dear Jack e commentatore a Radiotrasmissione Zeta).

Milano, San Serio, Popoli, Silvi Spiaggia: posto che tipo di accomunano il diversita dei “Green Island”,il coppia composto da Claudio de Cesare ed Giovanni Marchese che razza di, separatamente della critica specializzata, li definisce:“comici in mezzo a i cantanti ancora cantanti con volte comici”. Amici da una attivita (si sono conosciuti da ragazzi anche hanno iniziato per interpretare nel residence “Green Island”, di Silvi etralmente opposte (il sanseverese Claudio de Cesare, apprendista corretto; il pescarese, Giovanni Marchese, giorno scientist) sono uniti dalla tormento verso la buffo, che razza di li ha portati ad excretion “cantautorato irriverente di nuovo tanto apprensivo dal vivo”, che ha specificato a l’Attacco, Giovanni i Green Island hanno cominciato ad farsi vedere verso vari palchi a Milano (attuale edificio dei paio ventisettenni) addirittura dintori, scaltro per quelli del Branco Magnoliae dell’Apollo Ritrovo, risultando una delle band piuttosto sorprendenti di Spaghetti Unplugged.